L’Associazione

L’Associazione La Sfera nasce nel 1984 e da allora opera nel settore delle arti e dello spettacolo dal vivo e promuove e diffonde la danza, la musica, il teatro.

Inizialmente ha ospitato compagnie di livello internazionale quali il corpo di ballo dell’ Arena di Verona e promosso compagnie di artisti italiani quali la compagnia Abbondanza–Bertoni e l’Ensemble di Micha Van Hoecke; gli spettacoli si sono svolti soprattutto in strutture all’aperto in un contesto architettonico di grande effetto quali ad esempio l’Anfiteatro del Castello di Este, l’Arena di Montemerlo, il parco di Villa Contarini a Piazzola sul Brenta, in seguito, sempre per la danza, l’ Associazione ha organizzato varie edizioni di Rassegne e Festival in collaborazione con la Regione Veneto, la Provincia di Padova, il Comune di Padova e il Comune di Montegrotto Terme.

Per dare spazio alla didattica e alla formazione del pubblico, l’Associazione ha organizzato conferenze e spettacoli per le scuole, coinvolgendo critici ed operatori del mondo tersicoreo quali Elsa Airoldi per la critica e coreografi per la danza.

Negli anni 1995 / 1996 / 1997 / 1998  ha organizzato varie edizioni di importanti Concorsi rivolti a solisti e gruppi presso il Teatro Comunale G.Verdi di Padova istituendo il “Premio Città di Padova” presieduto dalla nota critica di danza Vittoria Ottolenghi, con l’obiettivo di dare l’opportunità ai giovani talenti di esibirsi di fronte ad una giuria altamente qualificata, la Signora Ottolenghi per l’occasione ha tenuto alcune Conferenze – spettacolo dal titolo Danza è Donna, Danza è Uomo.

L’Associazione ha collaborato con la nota rivista di danza DanzaSì di Roma per l’organizzazione delle selezioni del Concorso Internazionale DanzaSì presso il Piccolo Teatro Don Bosco – PD.

Negli anni ha posto attenzione anche alla “formazione” e ha spesso invitato noti Maestri e Coreografi a tenere Stages di perfezionamento, utilizzando la sala prove e il palcoscenico del teatro G. Verdi di Padova e del Palaturismo di Montegrotto Terme, ideali ambienti dove organizzare tali eventi. Tra i molti prestigiosi ospiti ricordiamo Mauro Bigonzetti e Arlette Van Boven per la danza contemporanea, Oriella Dorella ed Elisabetta Terabust per ladanza classica, Mauro Mosconi e Marco Garofano per la danza moderna e televisiva.

Grande richiamo di pubblico hanno avuto anche gli stage d’aggiornamento tenuti ad aprile 2006 Kledy e Anbeta, noti artisti nei programmi di Maria De Filippi e gli stages di Moderno – Contemporaneo tenuti da Mauro Astolfi, Rossella Brescia e Pompea Santoro.

Altro appuntamento di notevole prestigio è stato il convegno “Danza&Moda” tenutosi presso la prestigiosa Sala Rossini del Caffè Pedrocchi di Padova con la partecipazione di famosi nomi nel campo della creazione di abiti da spettacolo e nel campo dell’arte coreutica con una passerella di preziosi abiti creati per risaltare la femminilità nell’arte della danza.

 L’Associazione, inoltre, organizza dal 2000 il FESTIVAL DI DANZA “Lasciateci Sognare…”, manifestazione sostenuta e sovvenzionata nel 2004 dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale Spettacolo dal Vivo; Festival che ha riscontrato notevole interesse da parte della stampa e del pubblico.

La programmazione è stata negli anni affiancata da iniziative collaterali ad ingresso libero con
l’intento di promuovere e diffondere la danza, lo sport e la cultura, quali ad esempio prove aperte al pubblico ed incontri con i coreografi e i danzatori, stages e laboratori coreografici, ricche mostre fotografiche (Il gioco dell’istante, dove hanno esposto i fotografi Gianpaolo Di Claudio, Caterina Santinello, Roberto Scarpa e Claudio Bianco, In punta di piedi di Mario Sguotti) il tutto per creare una proficua collaborazione con le scuole di danza del territorio, gli operatori e gli appassionati del settore.

Ricordiamo infine la presentazione del libro di Micha Van Hoecke, tenuta nella Sala Ottagonale del Caffè Pedrocchi di Padova, con la partecipazione di Luciana Savignano, étoile internazionale, e con la collaborazione della Provincia di Padova e la presentazione del libro autobiografico della Principessa Natalia Strozzi Guicciardini con l’esclusiva partecipazione de l’ étoile Raffaele Paganini.

Nel 2012 il Festival è inserito nel prestigioso cartellone di RETE EVENTI dove i Comuni di Abano, Montegrotto e Battaglia Terme si uniscono per una progettualità comune e coordinata realizzando il FESTIVAL DANZA DELLE TERME organizzato dall’Associazione La Sfera Danza di Padova che opera sempre con l’intento di crescere e creare un cartellone eterogeneo e lo arricchisce ulteriormente in questa edizione di eventi collaterali valorizzando tutto il territorio.

Nel 2013 La Decima Edizione del Festival di Danza riceve un importante premio e un riconoscimento eccezionale in quanto grazie ai suoi meriti e alla sua passata attività svoltasi con successo nel territorio di Padova e provincia, viene ospitata  nel prestigioso format RAM proposto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, un Format che l’Amministrazione di Padova dedica alla valorizzazione dei linguaggi artistici del presente coniugando la contemporaneità con la Cultura e le Arti dello Spettacolo.

Il Festival quindi si è svolto sempre nel periodo autunnale ma dal bacino termale si è trasferito negli spazi teatrali della Città di Padova, la famosa Città del Santo, polo culturale ed artistico, meta del turismo internazionale.

Nel 2014 l’undicesima Edizione del Festival di Danza si è confermata come una proposta di enorme importanza culturale, di grande spessore artistico-culturale e di richiamo nazionale, presentando una piattaforma eterogenea di eventi e di attività collaterali svoltesi in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività culturali, con la Regione Veneto, con il Comune di Padova, la Fondazione Antonveneta e le Università di Padova e Venezia, un ricco cartellone di eventi che hanno coinvolto tutte le fasce di età e tutti i livelli di società civile.

Il cartellone ha promosso l’arte coreutica grazie al suo alto valore formativo e le sue indiscusse qualità artistico-culturali, come mezzo di crescita personale e come propulsore di indotto economico di una società proiettata verso lo sviluppo.

Gli ambiziosi progetti culturali realizzati hanno visto la partecipazione di Artisti e Compagnie di grande professionalità, qualità e talento quali Compagnia Nazionale Raffaele Paganini (Roma) con gli artisti Venus Villa e Rolando Sarabia del Balletto di Cuba e Oscal Valdès Carmenates direttamente dal talent “Amici”, oltre agli artisti Sabrina Brazzo, Prima Ballerina del Teatro alla Scala di Milano ed Andrea Volpintesta, Danzatore del Corpo di Ballo del Teatro alla Scala di Milano e molti altri ancora.

Il Festival ha unito performance artistiche ad incontri di confronto culturale e di informazione che sono state occasioni di riflessione ed approfondimento come ad esempio l’incontro aperto al pubblico e agli studenti tenuto dal M° Frederic Olivieri, Direttore della Scuola di Ballo dell’ Accademia Teatro alla Scala, tenutosi a Palazzo Maldura, sede Universitaria di Padova.

Nel 2015 la dodicesima Edizione il cartellone del Festival, che ha visto la nuova direzione artistica di Gabriella Furlan Malvezzi, ha proposto 12 SPETTACOLI con TRE PRIME NAZIONALI presentate dalle Compagnie Imperfect Dancers, Venezia Balletto e Megakles ballet, all’insegna della multidisciplinarietà.

Gli ambiziosi progetti culturali realizzati hanno visto la partecipazione di Artisti e Compagnie di grande professionalità, qualità e talento quali BALLETTO DI ROMA con l’artista Kledi Kadiu che ha tenuto anche una masterclass di modern dance divisa in due livelli, intermedio e avanzato, E.SPERIMENTI DANCE COMPANY (Brescia) giovane e promettente realtà diretta da Patrizia Salvatori,  COMPAGNIA FABULA SALTICA (Rovigo), IMPERFECT DANCERS-BALLETTO 90 (Pisa) diretti da Walter Matteini, (che in questi anni si sono esibiti in Germania, Francia, Olanda, U.S.A., Tanzania, Uruguay, Colombia, Polonia, Turchia, Canada, nel corso del 2015 saranno ospiti in Svizzera, Israele, U.S.A., Germania, Francia), KAOS-BALLETTO DI FIRENZE ( Firenze), MATTEO LEVAGGI, VALERIO LONGO e MICHELE POGLIANI, tre coreografi d’autore che hanno creato tre coreografie d’autore per Il CORSO DI PERFEZIONAMENTO PROFESSIONALE di OFFBEAT.lab (Padova) riconosciuto dal MIBACT, PANDANZ con i danzatori Andrea Rampazzo e Martina La Ragione, DAVIDE VALROSSO danzatore per Virgilio Sieni (che ha lavorato in Gran Bretagna, a Bruxelles e a MadridMEGAKLES BALLET (Siracusa), VENEZIA BALLETTO (Venezia), KUMKOMBOA (Padova) e i danz’autori CATERINA BASSO, STEFANO QUESTORIO, IRENE RUSSOLILLO che hanno realizzato un trittico d’Autore realizzato nella suggestiva location di Sala Romanino (Musei Civici).

Il Festival si è svolto, oltre che negli usuali spazi teatrali, anche in sale museali e non convenzionali della famosa Città del Santo, polo culturale ed artistico e meta del turismo internazionale, quali Sala Carmeli, Sala Della Carità, Residenza ESU Colombo e Sala Romanino dei Musei Civici.

La presenza degli spettacoli in sale museali, gallerie d’arte, sale affrescate è stato un modo per favorire la fruizione dei luoghi artistici del territorio soprattutto da parte del pubblico giovane, spesso restio alle frequentazioni di tali luoghi.

Vanno inoltre assolutamente menzionate le numerose testimonianze di positivo riscontro ricevute via mail e le lettere apparse sulla stampa con espressioni di vive congratulazioni per il successo del Festival.

Nel 2016 la tredicesima Edizione il cartellone del Festival ha proposto 17 SPETTACOLI con SEI PRIME NAZIONALI presentate dall’Ètoile e neo Direttore del Corpo di Ballo Teatro San Carlo di Napoli Giuseppe PICONE, Micha VAN HOECKE con il C.P.P Progetto OFFBEAT.lab, ARISTON PROBALLET, MOD Company, DANCE SKYLAND e KEYHOLE DANCE COMPANY e DUE PRIME REGIONALI presentate dalle Compagnie ATERBALLETTO e ASTRA ROMA BALLET, all’insegna della multidisciplinarietà.

Il progetto anche in questa edizione ha visto partecipare compagnie nazionali e internazionali di grande qualità e prestigio tra cui ATERBALLETTO, DACRU DANCE COMPANY che hanno tenuto anche una Masterclass di Hip Hop sperimentale, SANPAPIÈ,  ASTRA ROMA BALLET di DIANA FERRARA, ARISTON PROBALLET, LUCA CONDELLO ed ELISA CIPRIANI oltre che molti danz’autori di grande talento e professionalità tra cui GIOVANNA VELARDI, ILENIA ROMANO, ELISA RAMPAZZO con LAURA CANNAROZZO e ALBERTO POTI. Il Festival ha inoltre dato spazio e visibilità anche a giovani realtà del territorio quali DANCE SKYLAND di Venezia e CHRONO BALLET di Verona.
A completare il cartellone del Festival gli eventi collaterali che hanno visto la consegna del PREMIO PERSONALITÀ ECCELLENTI quest’anno destinato a CRISTINA BOZZOLINI per il suo impegno di Talent Scout della Danza. Alla Sig.ra Bozzolini è stata consegnata una scultura creata per l’occasione dall’Artista Jone Suardi.

 Nel 2017 la quattordicesima edizione del Festival ha proposto più di 20 eventi all’insegna della multidisciplinarietà, con 16 spettacoli presentati dalle Compagnie ARTEMIS DANZA di Parma, ASMED Balletto di Sardegna (Cagliari), BALLETTO TEATRO DI TORINO, DANZA ESTEMPORADA (Sassari), Francesca LA CAVA del Gruppo e-MOTION (Aquila), NATURALIS LABOR di Vicenza, SETTE PRIME NAZIONALI presentate da GRUPPO CHOREA (Chioggia), MANDALA DANCE COMPANY di Ladispoli (Roma), DANZA CITY (Padova), LABORATORIO CORPO (Venezia) e dai Danzatori del C.P.P.  PROGETTO OFFBEAT.LAB coreografati e diretti dai Maestri di fama internazionale SHARON FRIDMAN- VALERIO LONGO – PAOLO MOHOVICH e DUE PRIME REGIONALI presentate dal Corpo di Ballo del Teatro SAN CARLO di NAPOLI  e CANNES JEUNE BALLET di Cannes.

Il Festival si è confermato ancora una volta come una proposta di enorme importanza culturale, di grande spessore artistico e di richiamo nazionale e internazionale, che attesta un pubblico in continua crescita coinvolgendo tutte le fasce di età e tutti i livelli di società civile del territorio raggiungendo le 5.000 presenze di spettatori e spettacoli con il ‘tutto esaurito’.
Nel 2017 il Premio Personalità Eccellenti è stato consegnato al M° Giuseppe Picone,  un’artista in continua evoluzione il cui senso dell’arte è talmente grande da infondere bellezza ad ogni piccolo gesto.

All’Artista è stata consegnata un’opera dell’Artista padovana Scultrice, Pittrice JONE SUARDI.

Il Festival edizione 2018 ha proposto più di 20 appuntamenti all’insegna della multidisciplinarietà con incontri di cultura e spettacoli di danza tra cui nuove produzioni, 5 Prime Nazionali, 1 Prima Mondiale e spettacoli presentati dalle Compagnie E.SPERIMENTI DANCE COMPANY,  ASMED Balletto di Sardegna (Cagliari), BALLETTO TEATRO DI TORINO, EGRIBIANCODANZA, ZEROGRAMMI (Torino),
BALLETTO DI ROMA, DEJÀ DONNÈ, EKODANCE di Pompea Santoro,

ASSOCIAZIONE DI DANZA CONTEMPORANEA STUDIO ARTE E CULTURA ORIENTALE DIRETTI
DA LU ZHENG, LAURA BOATO, CLAUDIO PISA&LAURA DE NICOLAO, KRONOS (Schio-Vicenza), DUENDARTE FLAMENCO (Padova) e CANTIERI CULTURALI CREATIVI (Rovigo); le 5 PRIME NAZIONALI presentate dalla SOPOT DANCE THEATRE (Polonia), ALBANIAN DANCETHEATER (Tirana), dalla danz’autrice CHIARA VECCHIATO e dai Danzatori del C.P.P.  PROGETTO #padovadanza2018 coreografati e diretti dai Maestri di fama internazionale ITAMAR SERUSSI SAHAR  in MONO e MILENA ZULLO che ha creato la coreografia  BOLERO-PRIGIONIA DI UN AMORE con la partecipazione straordinaria dell’Étoile Luciana SAVIGNANO.

La Prima Mondiale è stata proposta da VALERIO LONGO (Aterballetto) che insieme al musicista SIMONE BENEVENTI ha dato vita all’innovativo spettacolo NINE BELLS.

A completare il Cartellone DUE PRIME REGIONALI:

OMAGGIO A NUREYEV , spettacolo dedicato alla doppia ricorrenza (nascita e morte) di Rudolf Nureyev che ha visto protagonisti i meravigliosi Primi Ballerini e Solisti dei principali Teatri Europei, Anna Chiara Amirante, Martina Arduino, Claudio Coviello, Masayu Kimoto, Liudmila Konovalova, Salvatore Manzo, Alessandro Staiano e Maria Yakovleva, diretti dal M° Giuseppe Picone e SACRIFICE  di e con AHMAD JOUDEH, giovane artista siriano noto per la sua toccante e coraggiosa storia  di danza, talento e speranza.

Inclusi nel programma della Rassegna anche ALCUNI APPUNTAMENTI DI CULTURA: il 29 Settembre, in apertura di Festival, Valeria Crippa, giornalista, critico di danza e responsabile dell’ufficio stampa di Rudolf Nureyev dal 1988 al 1992, ha introdotto il Galà dedicato all’indimenticabile artista scomparso, con una dettagliata relazione dal titolo “Un Mito di nome Rudolf”; il 5 Ottobre alle ore 18:30
resso il salone del Ristorante Isola di Caprera AHMAD JOUDEH insieme alla famosa giornalista, critico
di danza e direttore di DanzaEffebi, Francesca BERNABINI, ha incontrato il pubblico per
raccontare da vicino la sua struggente storia personale,
ricca di coraggio e insegnamenti. Al 3° piano nella Sala Prove del Teatro ai Colli invece Elena RANDI, docente ordinaria di Storia della Danza presso il DAMS dell’Università di Padova, l’11 Novembre alle ore 18:30 ha incontrato il pubblico per presentare due libri sul tema coreutico “MODERN DANCE” e “OGNI PIÙ PICCOLO MOVIMENTO”.

Nel 2018 il Premio Alla Carriera Sfera Danza è stato consegnato all’Ètoile Luciana SAVIGNANO, per la Sua straordinaria carriera che l’ha identificata come “un’icona della danza senza tempo”.

LEGALE RAPPRESENTANTE: Luisella TRESOLDI