UN MINIMO DISTACCO – LE COSE – STRASCICHI- 28 Novembre 2015

UN MINIMO DISTACCO – LE COSE – STRASCICHI- 28 Novembre 2015
28
/ Nov
Sabato
2015

UN MINIMO DISTACCO – LE COSE – STRASCICHI- 28 Novembre 2015

Location
Padova
Venue
MUSEI CIVICI -Sala Romanino
Time
07:00 pm

CATERINA BASSO – STEFANO QUESTORIO – IRENE RUSSOLILLO
presentano
” UN MINIMO DISTACCO – LE COSE – STRASCICHI “

(Un trittico di opere coreografiche)

UN MINIMO DISTACCO
Coreografia e Danzatori: CATERINA BASSO
Musiche: LETIZIA RENZINI e BRUCE SPRINGSTEEN
Light Designer: ANTONIO RINALDI
Essere sovrappensiero ha a che fare con l’essere in due posti nello stesso momento. Di fatto si è allo stesso tempo presenti e assenti, dentro e fuori. Il corpo sembra guidato da altro rispetto alla propria volontà, quando il pensiero è disconnesso dall’azione. Forse è comune sperimentare il bilico tra un altrove fugace e fragile e il peso vitale della terra. Ma non è fugace anche ciò che accade una volta sola, il presente continuamente attenuato dal suo trasformarsi in passato?
E se il dolore non passasse, non si trasformasse in liberazione sarebbe insopportabile, dissolverebbe il nostro corpo in quiete totale. L’altrove in cui custodiamo il nostro buio è più reale del presente in cui mostriamo la nostra vera o finta luce? 
LE COSE
Coreografia,  Regia, Costumi:STEFANO QUESTORIO
Light Designer: STEFANO QUESTORIO e ROBERTO CASTELLO
Un assolo è innanzitutto una solitudine lanciata in un vuoto.
E nel vuoto si rivela qualcosa della vita:
Lo spazio si riempie di oggetti e di discorsi, tentativi di tamponare un Horror vacui, e infine ci si riempie di nulla. Le cose ci addomesticano. L’inferno della quotidianità  nasconde una carne che trema, una quotidianità demente e confusa che è solo fuga da una fragilità tutta umana.
Anche il dolore ha qualcosa di rabbiosamente ma teneramente ridicolo.
“LE COSE”  è scandito in tre quadri distinti: “Le Cose”, “La Lumaca” e “ I cani Dentro”.
Come una Matriosca che si apre e dentro di sé ha  ne un’altra, ne sono venuti fuori questi tre bei campioncini di umanità in cui non è così difficile riconoscersi.
STRASCICHI
Coreografia, Danzatori e Regia: IRENE RUSSOLILLO
Musiche: PIERO CORSO e IRENE RUSSOLILLO
Trovarsi buffi nella propria solitudine. Capita a chiunque talvolta, nella vita. Parlarne. Come? Dire
del dire. Parlare delle parole. Fare un discorso sul discorso. Giocare a comporre stralci di racconto
che con‐suonino e risuonino, l’uno nella forma e nel senso dell’altro.
“La fine di un amore è diventata una mancanza di amore. Sento gli strascichi di un’ esperienza che,
intanto, sono riuscita a definire. “Nei pensieri ho sanguinato per gli enigmi di cui sono stata nutrita”* .
Cerco di bastarmi da sola. Un tardivo femminismo? Può essere. Ma, come si dice, di necessità
virtù”. I.R.
*The rip ‐ Portishead
Biglietto a prezzo unico 5€ con possibilità di acquistare un biglietto RIDOTTO (al posto dell’INTERO) per visitare il Museo in qualsiasi momento
Vendita biglietti in loco il giorno dello spettacolo dalle ore 17:00.
POSTI A DISPONIBILITA’ LIMITATA, SI RICHIEDE LA PRENOTAZIONE ALL’INDIRIZZO festivalsferadanza@gmail.com